Mogol

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Giulio Rapetti, conosciuto da tutti come Mogol, uno degli uomini più famosi del Novecento italiano musicale, il “paroliere” per eccellenza, nasce a Milano nel 1936, e inizia la sua carriera mettendo le parole in versi a soli diciannove anni, seguendo le orme del padre, dirigente della casa discografica Ricordi. Uomo dalla straordinaria cultura, scrittore, produttore, firma il suo primo testo ufficiale con la canzone Briciole di baci cantata da Mina. Sul finire degli anni Sessanta inizia la straordinaria collaborazione con Lucio Battisti. Negli anni Settanta il duo Battisti-Mogol sforna canzoni che hanno fatto la storia della musica leggera italiana: Il mio canto libero, Una donna per amico, Ancora tu, Sì viaggiare e molte altre. Un’unione che si chiude nel 1980. In seguito scrive per Riccardo Cocciante, Gianni Bella, Mango, Adriano Celentano. Molto attivo per quanto concerne la solidarietà e il sociale, con una sua iniziativa dà impulso alla creazione della Nazionale cantanti, che si occupa di raccogliere fondi a scopo benefico.